NO ALLA MAFIA SEMPRE FINO A SUA COMPLETA ESTINZIONE

 

PRIMA O POI ACCADRÀ. NULLA E’ PER SEMPRE. NELLE MARCHE SI DEVE GIOCARE D’ANTICIPO. 

Sarà per deformazione professionale, ma ho sempre pensato – e ribadito ogni volta che ne ho avuto l’occasione anche qui in Parlamento – che vi sia un valore su cui vale SEMPRE la pena investire: la PREVENZIONE.
Prevenzione vuol dire tante cose, in estrema sintesi significa eliminare o ridurre il rischio, cioè la probabilità che situazioni pericolose provochino un danno, ovvero che abbiano luogo eventi non desiderati.
Questo vale in ambito sanitario, sul lavoro, in strada, a casa, nell’ambiente, nella nostra salute fisica e psichica, insomma vale allo stesso modo in tutti gli ambiti in cui si svolge l’attività dell’uomo.
Per questo motivo ho inviato questa missiva al Presidente della Commissione parlamentare di inchiesta sul fenomeno delle mafie e sulle altre associazioni criminali, ROSY BINDI, prima che scoppi qualche altro scandalo, stile “Mafia Capitale”, anche nelle Marche.
Abbiamo grandi opere anche da noi, strutture sanitarie da mettere a norma, altre in costruzione.
Mi sono arrivate strane segnalazioni e notizie che mi fanno capire che il pericolo MAFIA è all’angolo.
LOTTARE CONTRO LA MAFIA SI PUÒ E SI DEVE.
Il più grande nemico della mafia siamo TUTTI NOI con i nostri occhi vigili, con il nostro quotidiano e continuo piccolo contributo.
Tanti piccoli contributi, creano un ostacolo insormontabile e fa crollare castelli di illegalità e malaffare.
L’infiltrazione della malavita organizzata nella nostra regione NON PUÒ E NON DEVE essere sottovalutata.
NESSUN TERRITORIO è immune e la guardia deve essere mantenuta sempre altissima, intanto io cerco un sostegno ed un fronte comune nella mia Regione, ma invito le altre regioni a fare altrettanto.

Per leggere il testo della lettera clicca qui e qui.

 

 

MAFIA MARCHE-pag.0001MAFIA MARCHE-pag.0002

 

Categories: REGIONE MARCHE

Comments are closed.